Informativa sui cookie.



  • Orari
    Mar-sab orario continuato 08,30-19,00
    officina generica aperta tutti i giorni
    specialisti analisi posturale / biomeccanica by Velosystem
    presenti tutti i giorni su appuntamento

    SHOP

  • Cafe,Vendita,esposizione,assistenza
    C.so torino 180 Pinerolo (TO)

    info@bikecafe.org

    0121/398187

    info
Home / e-bike / Come aumentare la durata della batteria delle eBike?!

Come aumentare la durata della batteria delle eBike?!

ebike

Le eBike stanno entrando sempre di più nel mondo del ciclismo e secondo noi, ma non solo, questo è solo l’inizio perchè nei prossimi anni ne vedremo sempre di più, sia nel mondo offroad che sulla strada.

A questo punto si apre un mondo fatto di motori, batterie, comandi e quant’altro, prima totalmente sconosciuto al mondo dei ciclisti ed ora invece diventato determinante per il corretto funzionamento della eBike e anche per riuscire a tornare a casa con un pò di carica nelle batterie 😉

Quanta autonomia ha la batteria dopo la carica e cosa incide su di essa?

Oggi cominciamo a parlare delle batterie, elemento fondamentale in una eBike ed anche l’elemento più costoso.

Per molti eBiker queste sono domande fondamentali, alle quali non è possibile dare risposte precise. Le possibilità sono molte: con una carica si possono percorrere dai 20 km ai 100 km. Sono numerosi e molteplici i fattori che influiscono sull’autonomia e sull’efficienza delle batterie.

Bisogna osservare alcune regole e prendere alcuni accorgimenti per mantenere il più possibile inalterata la durata delle batterie e per ottimizzarne l’autonomia.

Quali sono i fattori che riducono la durata della batteria?

  • Intensità di utilizzo
  • temperatura di conservazione
  • stato di carica della batteria durante lo stoccaggio

Consigli per l’utente:

  1. Conservazione della batteria:
    • in luogo asciutto tra 0 e 20° possibilmente non oltre i 30°
    • Stato di carica non totalmente completo o nullo, il livello di carica ottimale è compreso tra il 30% e il 60%
  2. Non esporre l’ebike al sole diretto o vicino a fonti di calore
  3. Guida della eBike in inverno
    • Collega la batteria appena prima di partire
    • utilizza coperture in neoprene
    • E’ preferibile caricare la batteria in casa
    • Riscaldare prima almeno una ora

batterie bosh

Ottimizzazione dell’autonomia

Quali fattori influiscono sull’autonomia?

  • Conducente
    • frequenza di pedalata
    • peso globale di marcia (peso eBIke, ciclista e bagaglio)
  • eBike
    • Sistema della eBike montata
    • batteria impiegata
    • cambio marce al deragliatore o al mozzo
    • tipo bici/posizione di guida (aerodinamica es mtb o bdc)
    • profilo delle gomme
    • illuminazione
  • Ambiente
    • tipo di terreno (collinare o piano)
    • fondo asfalto o sterrato
    • Condizioni del vento
    • frequenza delle ripartenze (stop & go)

Consigli per l’utente:

  1. Motore nel campo di efficienza ottimale:
    • frequenza di pedalata possibilmente costante oltre i 50 giri/min
    • usare la marcia dell’indicatore di marcia consigliata
    • selezionare un rapporto minore e agile in salita e in partenza
    • adattare con il cambio il tipo di marcia al terreno/velocità
  2. Accelerare richiede un’energia maggiore
    • guidare in modo accorto ed evitare frequenti partenze e frenate
  3. Una pressione bassa delle gomme aumenta la resistenza al rotolamento
    • pedalare sempre con la pressione migliore per il terreno da affrontare e, a volte, quella massima consentita per le gomme
  4. Quando la temperatura diminuisce il rendimento della batteria diminuisce:
    • D’inverno l’autonomia è di conseguenza ridotta

Nota bene. L’indicatore dell’autonomia residua è calcolata in base agli ultimi 4 km percorsi. Il calcolo viene aggiornato ogni 50m in base al consumo di energia e al contenuto energetico residuo della batteria.